Gli autori

Gianluca Pocceschi

Ricercatore indipendente e analista geopolitico laureato in Relazioni internazionali con passaporto europeo e profondamente europeista. Le mie passioni sono i libri per la scuola, la porta da calcio e la geopolitica.

Ho vissuto la diplomazia nei Balcani dall’Ambasciata d’Italia in Serbia e ho studiato l’Europa ad Angers, nella Francia non metropolitana.
Colleziono il settimanale britannico The Economist e il mensile francese Le Monde Diplomatique di cui conservo un archivio dal 1954. Sono anche autore del sito geopolitiqui.org.

L’oggetto principe dei miei post sarà la distruzione delle banalità sull’Europa partendo dalla mia citazione preferita sostenuta da Vladimir Lenin: “Chi non sta da una parte o dall’altra della barricata, è la barricata.

Andrea Gozzi

Classe 1991. Le mie passioni includono: il rugby, molte cose a tema nerd, il web e il digital marketing (passione che ho trasformato in lavoro). Mi piace osservare come il web stia modificando le abitudini e le opinioni delle persone, anche in campo Geopolitico.

Tendenzialmente Anarchico e Anarcoide, scelgo romanticamente di vedere l’Unione Europea come unione di popoli, come abbattimento di confini nazionali e barriere prima che come organismo burocratico. 

Lo Stato è la più flagrante, la più cinica, la più completa negazione dell’umanità. Esso frantuma la solidarietà universale di tutti gli uomini sulla Terra e li spinge all’associazione al solo scopo di distruggere, conquistare e rendere schiavi tutti gli altri. Protegge solo i suoi cittadini e solo entro i suoi confini riconosce diritti, umanità e civiltà.” M. Bakunin